Arrow: dai fumetti alla tv, le avventure di un vendicatore dalla mira infallibile. Da oggi su Italia1

11 Marzo 2013

Arrow è una serie televisiva statunitense ispirata al personaggio di Freccia Verde, supereroe protagonista di una serie di fumetti degli anni Quaranta. Arrow sarà trasmessa in prima visione su Italia1 a partire da questa sera alle ore 21.10.

Trama
Arrow racconta le avventure del playboy viziato e miliardario Oliver Queen (Stephen Amell). Il giovane è dato per disperso in seguito al naufragio sul suo yacht insieme al padre. Oliver però è riuscito a salvarsi e a raggiungere un’isola deserta, dove rimarrà per ben 5 anni, prima di poter ritornare a casa, a Starling City.
Dietro la facciata del “redivivo” Oliver Queen ora c’è però il nuovo “giustiziere” della città, noto come “Hood”,“l’Incappucciato”, o “Arrow” (freccia) il quale perseguita i criminali e i corrotti seguendo la “lista di nomi” che Oliver ha avuto dal padre (Jamey Sheridan) prima di morire, adoperando le tecniche di lotta e l’incredibile abilità con l’arco che ha acquisito sull’isola.

Un po’ Bruce Wayne/Batman, un po’ Tony Stark/Iron Man, Oliver Queen/Arrow vive una doppia vita: di giorno veste i panni del del miliardario dedito al lusso e al divertimento sfrenato. La notte  però indossa i panni di un supereroe, armato di arco e frecce, per combattere i criminali e il marcio che impera a Satrling City.

Molti i colpi di scena e soprattutto tanti flashback per accompagnare i telespettatori nella scoperta  dei fatti accaduti sull’isola e quanto ha dovuto subire Oliver per trasformarsi in Arrow e riportare la giustizia nella sua città.

Il personaggio di Arrow è ispirato al supereroe dei fumetti Freccia Verde, edito da DC Comics e ideato da Mort Weisinger e George Papp. Fu soprannominato “l’arciere di smeraldo” e fece la sua prima apparizione nel novembre 1941. Nel racconto a vignette l’azione si svolge a Star City e Freccia Verde è vestito come Robin Hood ed equipaggiato con arco e frecce speciali che elabora egli stesso, con varie funzioni, come la freccia-colla, la freccia-rete, la freccia-guantone da boxe e altri simili. Questo fu il primo  Freccia Verde/Oliver Queen, al quale si riferisce direttamente Arrow.

Nel corso della sua storia editoriale ha infatti subito dei cambiamenti. Alla fine degli anni Sessanta Dennis O’Neil e Neal Adams gli diedero, dopo avergli fatto perdere le sue fortune, un ruolo da strenuo difensore della classe lavoratrice e dei meno privilegiati. Nel 1970 fu affiancato da Lanterna Verde/Hal Jordan in una serie più adulta e socialmente matura.
Anche nella rilettura post-Crisis ad opera di Mike Grell, Freccia Verde rimane un personaggio cresciuto, abbandona le varie frecce truccate per dedicarsi ad assassini, serial-killer e terroristi, con toni più maturi che in passato e spesso drammatici.
Nel 1995 Oliver Queen morì sulle pagine di Green Arrow nn. 100-101 per essere poi rimpiazzato da suo figlio Connor Hawke. Nel 2000 venne però resuscitato da Parallax e riprese il suo ruolo di Freccia Verde.

Tag:, , , , , ,