Dei Perfetti Sconosciuti: “Non importa chi siamo, ascoltate il nostro messaggio”

3 luglio 2017

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

I Dei Perfetti Sconosciuti nascono nel 2013 con l’intento di creare una sperimentazione musicale rock-pop dalle sonorità e testi originali, fondendo rock indie ed elettronica-pop. La diversificazione delle esperienze nell’ambito della musica inedita italiana dei quattro musicisti, che hanno dato vita alla band, ha consentito la realizzazione del progetto.

Il nome del gruppo prende spunto dal principio di togliere attenzione dal musicista e concentrarla sulla musica, in un presente dove l’apparire sembra giocare un ruolo fondamentale, i Dei Perfetti Sconosciuti vogliono lasciare parlare la loro musica e i loro testi: “Non importa chi siamo, ascoltate il nostro messaggio”.

La band toscana è costituita da Paolo Ronda, Nicola Grisafi, Enrico Angeloni, Giulio Colombini e Giacomo Dell’Immagine. Le loro influenze musicali prendono spunto dal rock internazionale di band come Muse, Foo Fighters e Radiohead per vestire dei brani che affondano le radici nel cantautorato italiano più ricercato. Dopo l’uscita del singolo Mille pezzi (Firstline Records), i Dei Perfetti Sconosciuti si presenta al pubblico con l’omonimo album d’esordio prodotto da Alex Marton. Il disco è disponibile in digital download e su tutte le piattaforme di streaming.

Il nostro primo disco – afferma la band – è un’esplorazione dell’io più profondo dell’essere umano. Che si parli di vita, di morte, di amore oppure di odio, l’obiettivo è sfuggire alla banalità, ricercando il lato più nascosto di noi stessi. Ogni canzone è un piccolo tesoro musicale in cui abbiamo pesato ogni nota e ogni parola con il cuore, ricordando la lezione dei nostri cantautori più significativi ma portandoli in un universo sonoro più attuale e internazionale“.

Avendo ascoltato il singolo, sono rimasto colpito su come spesso si cerchi di distaccarsi da quello che è la musica odierna.

Civins

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Tag:, , , , , ,