Intervista – Domande “sComode” a Willy Marano

27 novembre 2017

Share on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Personal Assistant di Vasco Rossi, la carriera di Willy Marano ha inizio nel 1995 con il primo incarico come Road Manager di Billy More – cantante Dance degli anni ’90 – per la GIG Promotion di Milano. Ho sintetizzato di seguito il suo percorso professionale e, soprattutto, ho potuto confrontarmi con lui in un’intervista.

Dopo il primo incarico, il suo lavoro si allarga da More agli altri artisti dell’agenzia a cui all’epoca si affidavano Albertino, Linus, Nicola Savino, Platinette, Alexia, Marvin, Andrea Prezioso, Giorgio Prezioso e tanti altri, fino a quando nel 2000 inizia anche la collaborazione con gli Eiffel 65 e Gabry Ponte come Tour Manager. Nel 2010 incrementa la sua attività collaborando con un’altra agenzia di Management& Booking di Artisti Televisivi di Milano per la quale gestisce attori e modelle e molti personaggi dei più famosi programmi tv. Nel 2011 nasce la Willy Marano Management che da subito diventa una realtà solida e di riferimento nell’ambiente.

Il 2012 è l’anno di inizio dell’importante collaborazione con Vasco Rossi che già dall’anno successivo si affida alla Willy Marano quale agenzia ufficiale per l’opening dei concerti. Nel 2015 arriva la proposta di occupare il ruolo di Personal Assistant di Vasco Rossi a tempo pieno, mansione che Willy Marano ancora oggi è onorato di occupare. Nel frattempo l’agenzia cresce in maniera esponenziale e ingaggia artisti top degli anni ‘90 e del panorama dance nazionale ed internazionale; allo stato attuale, oltre agli Eiffel 65, la Willy Marano si occupa in esclusiva di Marvin& Andrea Prezioso, Carolina Marquez, Boostedkids (Dj Internazionali), Alexia, Luis Rodriguez (Produttore Dance) e Geo From Hell (Vincitore della prima edizione del programma Top Dj andata in onda su SKY), per un totale di circa 130 eventi all’anno.

L’intervista
1. Com’è essere il personal assistant di Vasco?
È un bel impegno sicuramente,la concentrazione è sempre alta ma nel contempo ti riempie di emozioni e di grandi soddisfazioni tutti i giorni. Vasco è un grande artista ma soprattutto è un grandissimo uomo, lo definirei un campione e sono onorato ogni giorno che passa di far parte della sua vita artistica e personale.

2. Lei ha una carriera straordinaria c’è qualcosa o qualcuno che rimpiange?
Non sono uno che rimpiange le cose, mi affido molto al destino e del mio destino allo stato attuale sono molto contento anzi mi ritengo molto fortunato.

3. Si prende mai una pausa per se stesso?
Poche pause durante l’anno e quando riesco le trascorro in pieno con la mia famiglia a cui devo molto.

4. Cosa ne pensa del mondo dello spettacolo e della musica moderna?
Il mondo dello spettacolo negli anni è cambiato, oggi è solo fatto di reality, di social e di Youtubers, diciamo che vince l’astuzia. Mentre la musica in questo momento, anzi già da un po’ di anni, non se la passa per niente bene, è tutto in evoluzione, diciamo che abbiamo bisogno di artisti veri e di nuove emozioni.

5. Progetti futuri?
Concentrarmi sul VascoNonStop Live 2018, produrre un disco e gestire un cantante che arriva da una realtà attualmente lontana dalla mia, come sempre i miei progetti sono delle sfide.

6. È complicato gestire tante persone contemporaneamente?
Se fossi da solo sì, anzi sarebbe praticamente impossibile ma grazie al mio Staff, in particolare alla mia compagna Liana, a Beppe Credentino, Franco Lo Monte, Giuseppe Di Lorenzo, Marco Stanzani e tanti altri che fanno praticamente tutto loro, soprattutto la parte operativa,posso dire che è tutto molto più semplice.

Civins

Share on Facebook3Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Tag:, , , ,