La Bella e la Bestia: il classico Disney in un atteso live action

11 marzo 2017

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

16 marzo 2017 torna sul grande schermo una delle favole più amate di sempre, La Bella e la Bestia, un nuovo live action di Walt Disneydiretto da Bill Condon e con protagonisti Emma Watson, Dan Stevens e Luke Evans.

Dopo Alice in Wonderland, Maleficent, Cenerentola e Il Libro della Giungla – vincitore agli Oscar per gli effetti speciali -, La Bella e La Bestia è un remake del celebre classico Disney del 1991 diretto da Gary Trousdale e Kirk Wise.

La Bella e La Bestia è uno dei film maggiormente attesi di quest’anno, la ragione di così tante aspettative si deve non solo perché si tratta di una delle fiabe più amate non solo dai bambini e per la sua colonna sonora nel film d’animazione Disney che l’ha reso immortale. Un importante fattore di incidenza è senza dubbio il cast di attori molto conosciuti: a parte la bella Belle, interpretata da Emma Watson, ricordiamo i personaggi secondari che vantano nomi come quello di Ewan McGregor, Ian McKellen, Stanley Tucci ed Emma Thompson, oltre agli altri due protagonisti Dan Stevens e Luke Evans.

Fin dal primo teaser che è ha iniziato a circolare in rete è saltato subito all’occhio la verosimiglianza di questa pellicola con il classico Disney a cui è evidentemente ispirata, quindi l’impressione è che il film sia un omaggio al lungometraggio d’animazione, arrivando a riproporre fedelmente tutte le sequenze. Si possono annotare extra qualche elemento che mira ad “ampliare” il background dei protagonisti ed esplorare, ma neanche in maniera approfondita, aspetti trascurati nella versione animata.

Probabilmente si tratta semplicemente una facile operazione di marketing, che punta all’incasso facile, in queste ultime stagioni cinematografiche di remake e sequel. Dai commenti che già girano in rete, visto la grande curiosità che La Bella e la Bestia sta suscitando già da mesi, la pellicola potrebbe rimanere incastrata nella sua operazione di omaggio, anche se cerca con ogni mezzo di ricreare la magia del classico, con un’estrema cura dell’aspetto scenico.

La trama
Nel caso qualcosa non conosca la storia de La Bella e al Bestia.
La giovane Belle (Emma Watson), per soccorrere il padre, un inventore stravagante, finisce prigioniera nel castello di una Bestia (Dan Stevens). Malgrado i suoi timori, la ragazza fa amicizia con i servitori incantati del castello e impara a guardare oltre l’aspetto orribile e la rabbia ferina della Bestia, scoprendo l’animo e il cuore gentile del principe che l’incantesimo di una fata a intrappolato in quel corpo di bestia. La situazione viene però complicata dalla presenza di Gaston (Luke Evans), un cacciatore prestante, arrogante e maschilista, che gareggia per la mano di Belle e che istigherà la gente del villaggio contro la Bestia, portandola quasi alla morta.

È il primo film Disney ad avere un personaggio apertamente gay: si tratta di Le Tont, interpretato da Josh Gad, l’aiutante nonché spasimante, maldestro, tonto e buffo di Gaston. Viene spesso maltrattato dal suo capo, che comunque non manca di idolatrare.
Questa scelta audace ha provocato delle reazioni controverse rispetto alla distribuzione della pellicola. Infatti, dopo l’annuncio della presenza del primo personaggio omosessuale della filmografia Disney, un cinema dello stato dell’Alabama, ha tolto dalla programmazione La Bella e la Bestia. Nei cinema russi, invece, sarà vietato ai minori di sedici anni per via di una legge del 2013 che vieta la diffusione di “propaganda omosessuale rivolta ai bambini”.

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Tag:, , , , ,