Reloaded: il nuovo album di Bonaveri

31 gennaio 2018

Share on Facebook2Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Cantautore bolognese, classe 1968, Bonaveri ha all’attivo 5 album: Scivola Via, Magnifico, Città Invisibili, L’Ora dell’Ombra Rossa, La Staffetta. È appena uscito, il 26 gennaio, il suo ultimo lavoro Reloaded, una rivisitazione di alcuni suoi classici.

Bonaveri vanta prestigiose collaborazioni a cominciare da Maurizio Biancani (suo produttore artistico dal 2009), Beppe Quirici, Elio Rivagli, Mario Arcari, Lucio Dalla, Marco Fadda, Vincenzo Zitello, ElladeBandini, Stefano Melone, Armando Corsi, Pietro Posani, Elena Champion, Stefano Gentilini, Luca De Riso, Gabriele Palazzi e tanti altri importanti musicisti di fama internazionale.

Roberto Caselli scrive di lui su JAM ONLINE: «Bonaveri è una delle poche belle realtà attuali che sanno ancora scrivere una canzone con una scelta linguistica colta, un senso della rima non banale e un approccio originale. Per questo ogni brano ha in sé qualcosa di speciale, di personale che diventa universale

Il 24 novembre 2017 esce l’inedito Le Piccole Vite, brano che anticipa il nuovo lavoro discografico Reloaded, una rivisitazione di alcuni classici del cantautore bolognese, cui seguirà la rappresentazione di un importante lavoro teatrale prodotto da Fonoprint Bologna per la regia di Daniele Sala e la scrittura di Monica Faggiani, oltre alla normale attività concertistica nella stagione primaverile ed estiva.

L’album Reloaded contiene 18 tracce e secondo l’artista rappresenta la pausa del cammino, quella in cui reinterpreti le esperienze vissute, le riordini e ti rendi finalmente conto che hanno costituito l’essenza del tuo peregrinare. Un disco di brani rivisitati che sono il punto di arrivo in 14 anni di musica e un trampolino per proseguire questo unico, lungo, concept che raccoglie tutti i pensieri dell’artista durante la sua quotidianità. Musicalmente ineccepibile e dal lessico molto forbito e curato è di certo materiale per pochi, che rimarranno piacevolmente sorpresi dall’ascoltare questo bravissimo artista.

Civins

Share on Facebook2Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Tag:, , , ,