Uliando Uliando: gli ulivi del Salento protagonisti di un concorso d’arte ad Otranto

28 Settembre 2016

Tre giorni, dal 30 settembre al 2 ottobre 2016, per l’evento d’arte figurata Uliano Uliando, dedicata agli ulivi secolari, i monumenti naturali più amati del territorio salentino. Trenta tra fumettisti, illustratori, disegnatori e artisti saranno ospiti di una residenza nel Castello Aragonese di Otranto.

L’iniziativa, patrocinata da Coldiretti, dopo la positiva esperienza della mostra Uliando Uliando, allestita a Expo-Milano 2015, è promossa d’intesa con l’autore della mostra omonima, Carlo Toma, dalla Carlo Toma Edizioni, dall’Istituto di Culture Mediterranee e dal Comune.

Uliando Uliando è di fatti anche il titolo del volume firmato dallo stesso Toma, che racchiude le opere di quattro giovani fumettisti, nelle quali hanno rielaborato in maniera personale l’immagine di alcuni ulivi centenari dalle apparenze insolite. Da questo progetto editoriale scaturisce prima l’esposizione d’arte milanese e adesso è la volta della residenza riservata a pregiati autori provenienti da tutte le regioni d’Italia.

«L’iniziativa – spiegano gli organizzatori – è un’occasione di valorizzazione di uno dei tratti identitari del territorio salentino, la cultura materiale dell’olio e dell’ulivo, con l’obiettivo di sottrarlo alla dimensione emergenziale di cui è stato investito recentemente a causa del fenomeno Xylella per riportarlo invece in un contesto di creatività e di gioco». Si tratta della riproposizione delle forme antropomorfe e zoomorfe degli ulivi salentini, partendo da alcuni scatti fotografici che ritraggono questi monumenti di Puglia realizzati da Toma, regista di documentari prima ancora che editore.

Si ricorre a quello stratagemma comunicativo noto con il nome di pareidolia. Si tratta, genericamente dalla tendenza dell’istinto a mettere ordine nel disordine: nello specifico, la mente associa determinate immagini attraverso un processo di somiglianza. Così un ulivo può diventare il muso di un gorilla oppure un gufo dallo sguardo acuto.

I partecipanti, selezionati da un comitato costituito da disegnatori di chiara fama (Giorgio Pontrelli, Daniele Gud Bonomo, Davide De Cubellis) daranno vita a una kermesse in cui il disegno dal vivo diventerà anche elemento di richiamo per un pubblico. La residenza artistica, che si terrà nella sala rettangolare del castello idruntino è aperta ai visitatori negli orari dei lavori, il 30 settembre ed il primo ottobre dalle 17 alle 21 e nella mattinata di domenica 2 ottobre.

Il primo classificato potrà aggiudicarsi mille euro, mentre il secondo e terzo potranno beneficiare, rispettivamente, di un soggiorno di una settimana e di un soggiorno per un weekend a Otranto. La commissione giudicatrice dei lavori è composta dai selezionatori Giorgio Pontrelli, Daniele Gud Bonomo, Davide De Cubellis e poi da Paola Bisconti, Annamaria Gustapane, Brizia Minerva. Coldiretti Lecce, in occasione della premiazione, distribuirà a tutti i 30 partecipanti una bottiglia di olio extravergine made in Salento.

Ulteriori dettagli sul sito www.uliandouliando.com

Tag:, , , , , , , , ,